Scooter elettrico per anziani e disabili – Vantaggi e consigli sull’acquisto

Gli scooter elettrici per disabili e anziani sono apparecchiature molto utili per tutte quelle persone con handicap e scarsa mobilità. Un mezzo che permetterà a queste persone di poter raggiungere la propria autonomia sia all’interno delle mura domestiche che fuori negli spazi pubblici e all’aperto.

Gli scooter per disabili e anziani sono normalmente di due tipologie: a tre o quattro ruote. Tali mezzi sono dotati di un motore elettrico alimentato da batteria a piombo o a litio. Sono ormai popolari in molti paesi perché offrono molti vantaggi rispetto ad un motorino termico.

La batteria dello scooter elettrico si ricarica alla presa della corrente 220 V di casa. È sufficiente collegare lo scooter con normale una spina alla presa di casa ed attendere l’operazione di ricarica della batteria. Il procedimento è identico a quello che normalmente si compie quando si ricarica il telefono cellulare.

I tempi di ricarica della batteria dello scooter elettrico variano da modello a modello, in media sono comunque necessarie dalle 4 alle 8 ore. Al termine della ricarica lo scooter ha un’autonomia di 40-50 km in base al tipo di scooter per disabile acquistato.

Non è necessario togliere la batteria dallo scooter per ricaricarla è sufficiente collegare lo scooter con un apposito cavo alla presa della corrente più vicina.

Qualora invece si preferisce staccare la batteria è presente comunque la modalità plug-in che consente di ricaricare lo scooter elettrico a casa, in un negozio, in un garage, in ufficio ecc. Gli scooters elettrici possono essere ricaricati in poche ore su una singola presa elettrica.

Il tempo di ricarica va dalle 6 alle 8 ore. Con una batteria a piena carica lo scooter elettrico percorre in media 40-50 km, raggiungendo una velocità media di 45 km/h

Su una presa domestica, il tempo minimo per una carica completa è 4 ore. Tuttavia, per garantire la lunga durata della batteria, è opportuno ricaricare il proprio veicolo piuttosto che aspettare che le batterie muoiono.

Vantaggi sull’acquisto di uno scooter elettrico per disabili e anziani

Oltre al risparmio di carburante i benefici a livello ambientale e tecnico di scooter elettrici sono significativi:

– non emettono emissioni di gas serra durante la guida
– il loro rumore è più basso (riduzione dell’inquinamento acustico in città)
– molte operazioni di manutenzione non esistono rispetto allo scooter termico come ad esempio il cambio dell’olio

Uno scooter elettrico per disabili può arrivare ad una velocità che varia da 10 a 40 chilometri orari. Ciò dipende da diversi parametri:

– Capacità della batteria
– Il consumo di corrente del motore
– Il consumo di corrente di accessori elettrici
– Peso del veicolo
– Il peso del conducente
– Velocità di guida
– Il tipo di terreno attraversato (pendenza, in discesa, piatta, sabbia, ghiaia, asfalto)

Adottando una guida più fluida permetterà di aumentare la durata della batteria potendo di fatto percorrere più chilometri prima che la batteria si scarichi del tutto.

Con il costo del carburante che non cessa di aumentare il consumo di uno scooter elettrico è inbattibile, dal momento che media occorrono soli 0,60 € per 100 km che di fatto lo rendono molto più economico di uno scooter termico.

Nei motori elettrici il motore consuma solo durante l’accelerazione ecco perchè, grazie proprio ai consumi ridotti e alla manutenzione minima, lo scooter elettrico sta diventando sempre più attraente come alternativa.

Diverse compagnie assicurative, sensibili ai problemi legati all’ambiente, hanno studiato e quindi proposto interessanti formule assicurative.
Nelle formulazioni delle polizze relative agli scooter e moto alimentati elettricamente, pur essendo esattamente tali e quali ai mezzi tradizionali, viene applicato uno sconto
che può arrivare anche al 50%.

Il taglio del costo viene applicato a prescindere dalle caratteristiche del proprietario o del mezzo, l’unica clausola è che esso sia elettrico. È opportuno rammentare che tale prassi non è assolutamente una formula obbligatoria. Le compagnie assicurative che sono più sensibili agli aspetti ecologici prevedono questa soluzione in forma spontanea.

Si tratterà quindi di trovare fra le varie compagnie quella che è maggiormente attenta a questo aspetto.

Lo scooter elettrico ha molti vantaggi:

– Nessuna emissione di gas inquinanti
– Poco rumore per una migliore qualità della vita
– I rifiuti di olio motore vengono rimossi con l’uso di un motore elettrico
– Nessun odore dal momento che non emette nessun rifiuto

Un semplice 220V elettrico in Europa è sufficiente per ricaricare il veicolo. L’autonomia è sufficiente per un uso quotidiano. Si avvia in meno di un secondo, anche in inverno.

Le batterie di uno scooter elettrico hanno una vita limitata (tra 15000 e 40000 km a seconda del produttore) e la sostituzione è piuttosto costosa. Tuttavia possiamo dire che mediamente una batteria ha un ciclo di vita di 5/7 anni e tra risparmio di carburante, assicurazione e manutenzione nel giro di un paio di anni il costo dello scooter è ampiamente recuperato.

Da un punto di vista pratico, il principale svantaggio di uno scooter elettrico è la loro autonomia. Inoltre, il loro prezzo di acquisto è spesso elevato rispetto ai motori classici.

Punto di forza degli scooter elettrici è indubbiamente anche la scarsa manutenzione proprio perchè non esistono parti meccaniche da controllare periodicamente.

Perchè acquistare uno scooter per disabili e anziani ?

Quando si pensa ad un disabile, ad un anziano o ad un portatore di handicap con scarsa mobilità motoria non si può che pensare alle difficoltà che queste categorie di persone devono affrontare ogni giorno.

Non essere in grado di potersi muovere autonomamente e dover fare affidamento, anche per piccoli spostamenti o commissioni, ad un familiare o amico, è un qualcosa che logora anche emotivamente queste persone.

Non poter muoversi all’interno delle proprie mura o anche fare delle piccole commissioni fuori casa molte volte causa anche fattori di depressione acuta del disabile anziano.

La scelta dell’acquisto di uno scooter per anziani e disabili può permettere a quest’ultimi di recuperare, oltre la propria autonomia, anche quella voglia di vivere e sorridere perso negli anni.

E’ scentificamente provato infatti che, specialmente nelle persone anziane, riuscire a stare bene con se stessi e interiormente, ne migliora la propria autostima e ne allunga gli anni di vita.

Relativamente al fattore costi, stante il consiglio dell’acquisto per il benessere della persona con handicap, da segnalare che trattandosi di apparecchiature per l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’acquisto di uno scooter per anziani viene ammortizzato anche nella dichiarazione dei redditi in quanto trattasi di bene scaricabile.

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*