Cos’è il sogno albanese e perché molto italiani vogliono seguirlo?

Un tempo si parlava del “sogno americano”, grazie alle tante opportunità che gli Stati Uniti offrivano a tutti gli emigranti che volevano costruirsi una nuova vita.

Oggi invece si parla di “sogno albanese”, grazie alla crescita economica esponenziale dell’Albania che offre nuove opportunità di lavoro.

L’accusa agli italiani di essere “mammoni” ormai sembra più che altro una leggenda metropolitana, poiché molti di loro stanno lasciando l’Italia per cercare un nuovo lavoro all’estero, e l’Albania sembra la soluzione ideale perché è vicina alle coste italiane. Inoltre anche storicamente e culturalmente l’Albania non è così lontana dall’Italia, quindi è più facile ambientarsi grazie all’ospitalità tipica della popolazione albanese.

Quali sono i lavori più ricercati in Albania? Il turismo è un settore in grande ascesa, quindi soprattutto nei periodi estivi si cerca personale da impiegare negli alberghi, negli hotel e nei ristoranti.

Allo stesso modo il settore agricolo offre opportunità molto vantaggiose di lavoro stagionale. Nel settore sanitario è alta la domanda per ricercatori, specialisti e medici presso strutture ospedaliere e cliniche private, e sono molto ricercati anche tecnici e sviluppatori nell’ambito informatico.

call center rappresentano una soluzione di facile guadagno soprattutto per i giovani, e nel settore di telecomunicazioni si cercano continuamente figure specializzate. Le opportunità certo non mancano, ed anche se gli stipendi non sono molto alti permettono di condurre una vita agevole e dignitosa, poiché il prezzo della vita in Albania è piuttosto basso.

Il mercato balcanico però si sta rivelando sempre più strategico ed appetibile anche per molti imprenditori e professionisti.

In Albania per prima cosa la burocrazia è molto più veloce e snella rispetto all’Italia, al punto che potenzialmente è possibile avviare un’impresa in un solo giorno. Sarebbe una vera utopia pensare a qualcosa del genere in Italia, dove tra scartoffie burocratiche, carte, firme e postille se ne va via almeno un mese.

Altro importante vantaggio che gli imprenditori possono sfruttare è il basso carico fiscale per le imprese presenti in Albania, che raggiunge appena il 10%. In Italia questa percentuale raggiunge il 64%.

Proprio per questo motivo anche diversi liberi professionisti, come medici, avvocati ed architettici, decidono di trasferire qui la loro attività per non essere costretti a pagare tasse esorbitanti.

Per potersi trasferire in Albania quindi è opportuno innanzitutto rivolgersi ad un buon traduttore albanese italiano, capace di tradurre tutti i documenti commerciali, legali o economici. Un buon traduttore è l’ideale anche per tradurre il proprio curriculum vitae, da spedire alle aziende in base alle proprie aspettative lavorative.

 

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*