Allarme lavastoviglie: I 5 campanelli d’allarme che tutti dovremmo conoscere

La cena è ultimata, gi ospiti si sono spostati nell’area relax della casa in attesa del vostro arrivo, ma la cucina è invivibile, già vi inzia ad assillare il pensiero di lavare i piatti e le padelle sporche a notte fonda e l’idea di andare a dormire non troppo tardi inzia a svanire.

Quando le speranze sono ormai a terra, però, vi ricordate di essere in possesso di una lavastoviglie pronta all’uso, allora iniziate a caricare piatti, posate bicchieri e pentole, inserire il detersivo apposito, chiudete lo sportello e premete sul tasto di accensione, quando un rumore strano inzia a farsi sentire e capite subito di essere spacciati.

Non c’è cosa piu fastidiosa di un elettrodomestico che nojn funziona, secialmente quando si ha davvero bisogno.

Se la lavastoviglie non sta scaricando, potrebbe trattarsi di molteplici problemi. Le lavastoviglie sono collegate al sitema di alimentazione dell’acqua del lavello e alla linea di scarico che collega la cucina con il sistema fognario.

Se uno di questi due tubi si ostruisce, la lavastoviglie non riceverà tutta l’acqua di cui ha bisogno per pulire i piatti e vi troverete la mattina o nel post serata a pulire i piatti a mano alla vecchia maniera.

I colpevoli sono facili da individuare, possono essere cibo e detriti vari che si incastrano e creano un tappo, ma in ogni caso, è importante riconoscere i campanelli di allarme di una lavastoviglie intasata in tempo in modo da poterla far riparare immediatamente da un idraulico ed evitare inconvenienti di questo genere.

Ecco cinque segni premonitori indice di una lavastoviglie ostruita:

1. Il gorgoglio. Se sentite un insolito suono proveniente dagli scarichi della vostra lavastoviglie, potrebbe trattarsi dell’acqua che sbatte contro un posto di blocco per così dire. Tale pressione emette un rumore tale da far invidia ai migliori film horror, tuttavia non c’è bisogno di uno scaccia fantasmi per risolvere il problema, bensì l’intervento di un idraulico esperto che controllerà il vostro sistema di tubature.

2. Scarico a flusso lento. Se notate che il vostro lavandino della cucina si sta scaricando lentamente, potrebbe esserci un intasamento e molto probabilemente esso può essere nella linea di tubi in comune con la vostra lavastoviglie.

In tal caso avrete sicuramente bisogno di aiuto se non siete esperti del fai da te, poichè andare a metter mano nelle tubature richiede un lavoro di precisione tale che se manca si rischia solo di peggiorare la situazione.

3. Backup dell’acqua. Se la lavastoviglie è in funzione vedete che l’acqua esce dal lavello della cucina, potrebbe esserci un serio problema. In tal caso vi consiglio di spegnere immediatamente la lavastoviglie ed eseguire un controllo rapido nei tubi in cui ci potrebbero essere dei rifiurti che bloccano in modo consistente lo scarico.

Se non ci riuscite e il backup dell’acqua persiste, allora chiamate al più presto un idraulico.

4. Acqua di troppo. Se aprite la vostra lavastoviglie dopo che ha terminato il ciclo di lavaggio e scoprite che sul fondo si è appoggiata dell’acqua, significa che l’apparecchio non ha scaricato correttamente.

5. Piatti sempre sporchi. Allo stesso modo, se aprite la lavastoviglie dopo che è stato eseguito un lavaggio e trovate i vostri piatti con qualche rimasuglio di cibo, non pensate che potrebbe essere dovuto al getto che non è riuscito a staccare il cibo dal piatto, bensì potrebbe significare in realtà che non si è riempito di acqua il tubo di alimentazione.

Ciò indicherebbe un tappo nella linea principale della cucina, il quale può essere risolto mediante un professionista. Quindi non vi resta che chiamare un idraulico e per far passare l’attesa di un pronto intervento finire di lavare i piatti!

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*