Etichettato: colazione

come deve essere colazione in un bed and breakfast

Come deve essere la colazione in un bed and breakfast?

Uno degli elementi più importanti per chi gestisce un bed and breakfast come b&b Ostuni All’ombra degli Ulivi, è senza dubbio la colazione. Questo perché è semplicemente uno dei servizi di punta di una struttura di questo tipo e che, se fatta bene, può davvero influenzare la buona riuscita di un soggiorno per un ospite.
Ebbene, ma a cosa bisogna prestare attenzione quando si prepara la colazione per gli ospiti di un bed and breakfast? Qui di seguito abbiamo deciso di darvi giusto qualche piccolo consiglio. Provate a seguirli uno per uno!

1. No a prodotti pre confezionati

Uno degli errori che commettono spesso le aziende che gestiscono bed and breakfast è quello di servire prodotti già confezionati in modo industriale a colazione. Parliamo di cornetti confezionati in precedenza, merendine, cioccolatini e chi più ne ha, più ne metta! Perché bisognerebbe evitare questo genere di prodotti? È molto semplice: si parla di alimenti praticamente reperibili in ogni supermercato, che non fanno la differenza in termini di pasto e colazione. Inoltre, sono prodotti poco sani e che non raccontano la cultura culinaria di un posto, la stessa cultura che molto probabilmente gli ospiti vorrebbero conoscere. Per questa ragione vi consigliamo di evitare questo genere di alimenti se volete fare bella figura.

2. Servite prodotti fatti da voi

Per una colazione sana e genuina, il nostro consiglio spassionato è quello di proporre prodotti fatti in casa e preparati direttamente da voi. Parliamo, ad esempio, di crostate, ciambelle, biscotti, dolci tipici del territorio e così via. Insomma, dolci realizzati a mano, magari con uova, latte e burro che coltivano aziende vicino alla vostra struttura. Se non siete molto efferati in cucina, potete anche stabilire una collaborazione con pasticcerie e forni della vostra zona, in modo da offrire piatti sempre diversi ma di sicura provenienza artigianale.

3. E il caffè?

Anche il caffè non può di certo mancare in una colazione tipicamente italiana, soprattutto del sud. Armatevi di macchinetta e capsule di ogni tipo per soddisfare il gusto di ogni ospite. Dalle capsule per il caffè ristretto, a quelle per il cappuccino e così via. In alternativa, potete anche munirvi di moka anche se, è bene sottolineare che il caffè potrebbe non sortire il risultato sperato. Inoltre, potete anche offrire bevande alternative come frullati, té, smoothies e tutto ciò che può nutrire in modo sano ogni vostro ospite.

prima colazione

Dieta e colazione: l’importanza del primo pasto

La colazione è il primo pasto, nonché il più importante della giornata. “Chi ben comincia è a metà dell’opera”, recita un vecchio detto. E qual’è il miglior modo per cominciare la giornata se non con una sana e ricca colazione? A seconda delle preferenze, la colazione può essere dolce o salata, l’importante è che si assumano tutti i nutrienti nelle dovute proporzioni. Con l’aiuto della tecnologia, reperire una buona colazione è diventato ancora più facile. Ad esempio, è consuetudine diffusa acquistare dolci online attraverso i numerosi portali e-commerce, grazie ai quali è possibile farsi spedire comodamente da casa propria il proprio dessert preferito, oppure regalare una buona colazione per sorprendere amici e parenti.

Fare una sana colazione è un gesto semplice, che aiuta il benessere dell’organismo. Recenti studi scientifici hanno evidenziato una correlazione tra lo stato di salute delle persone con le proprie abitudini di colazione. Dai dati emerge che coloro i quali effettuano una sana e ricca colazione di buon mattino presentano meno possibilità di soffrire per problemi legati all’eccessivo peso corporeo, quali diabete e malattie cardiovascolari.

Sono i più giovani a snobbare la prima colazione, limitandosi ad un caffè al volo prima di uscire fuori di casa. Tra i motivi più frequentemente chiamati in causa vi è l’eccessiva fretta, lo scarso appetito e la cattiva informazione in materia. La credenza sbagliata è che saltare i pasti aiuti a dimagrire, ma facendo così in pochi sanno che si instaurano dei meccanismi che causano il processo inverso.

A conseguenza di ciò si rischia di arrivare già a metà giornata con un forte senso di fame e un vistoso calo di energie, che si ripercuotono sulla propria produttività, a scuola così come nel mondo del lavoro. Bastano pochi e semplici accorgimenti per evitare la sgradevole situazione, mangiando alimenti sani come ad esempio una buona tazza di latte, fette biscottate con un velo di marmellata e un frutto.