Etichettato: Fresatura a controllo numerico

Tecnologia e progresso nell’industria: la fresatura a controllo numerico

Il progresso tecnologico moderno abbraccia qualsiasi campo: dalla piccola alla grande industria, dall’artigianato alle grandi imprese, ovunque è possibile denotare gli straordinari cambiamenti apportati dall’utilizzo di nuove tecnologie che, in qualunque modo la si veda, hanno migliorato e migliorano tuttora la vita delle persone e degli operai che fanno uso di macchine specializzate.

È il caso delle fresatrici, macchinari particolarmente diffusi in ambito industriale.

L’operazione di fresatura
Le fresatrici sono macchinari industriali utilizzati per eseguire lavori di fresatura, ovvero quella particolare lavorazione finalizzata all’ottenimento di superfici di forme diverse sfruttando la tecnica dell’asportazione del materiale che formano gli stessi piani da modificare.

L’operazione di fresatura è andata via via perfezionandosi nel tempo, grazie al progresso tecnologico citato nell’introduzione: oggi è possibile contare su macchinari all’avanguardia, i quali permettono di ottenere risultati di altissima qualità e precisione facendo affidamento sui comandi di controllo digitale numerico (CNC, ovvero Computer Numerical Control) per impostare i parametri tecnici della lavorazione.

Il controllo numerico, oltre a permettere di ottenere risultati più soddisfacenti sul piano qualitativo, fa risparmiare molto più tempo agli operai impegnati in una determinata catena di produzione, poiché è compito del computer gestire i vari aspetti tecnici del processo di fresatura.

Compito dell’operaio è invece quello di stabilire le impostazioni e i parametri attraverso i quali il computer dovrà operare, affinché si possa raggiungere il risultato desiderato.

Vantaggi e limiti dei comandi di controllo numerico
Ma come funzionano più nello specifico i nuovi comandi a controllo numerico?

Quali sono i meccanismi che permettono di ottenere risultati così apprezzabili dal punto di vista della qualità?

La fresatura a controllo numerico, così come qualsiasi altro macchinario che sfrutti tale tecnologia (ormai sempre più diffusa nel panorama industriale), deve la sua precisione di fondo all’ausilio di software specializzati, i quali rappresentano la vera e propria “anima” dei computer.

Nonostante ciò, il limite delle macchine a controllo numerico è dato dal fatto che queste non possono operare in autonomia qualora si manifestassero errori o malfunzionamenti.

Ciò significa che è necessario che almeno un operatore rimanga sempre in linea di produzione, il quale si occuperà di risolvere i problemi che impediscono il proseguimento del lavoro.

Altre caratteristiche della fresatura
Il vantaggio più rilevante della Fresatura a controllo numerico, oltre al miglioramento decisivo della qualità finale della lavorazione, è quello di aumentare notevolmente la quantità di prodotto lavorato: una fresatrice, essendo una macchina, è in grado di lavorare a ritmi lavorativi più elevati rispetto all’uomo, senza tralasciare la possibilità di raggiungere un’ampia gamma di risultati diversi.

I software installati all’interno dei macchinari sono già programmati per operare a contatto con vari materiali, per permettere all’operatore di impostare una moltitudine di settaggi a seconda dell’obiettivo della lavorazione: materiali come i metalli leggeri e il ferro, la plastica e il legno, insomma, tutto quel che si presta alla manipolazione, alla modifica e al trattamento nel campo dell’industria e dell’artigianato.