Etichettato: matrimonio

location per matrimonio

Come scegliere la location per il matrimonio: 5 regole d’oro

La location è sicuramente una delle cose più importanti da valutare quando si organizza un matrimonio, in quanto rappresenta la cornice di quella che sarà la giornata più importante dei futuri sposi. Sono tanti gli aspetti da valutare e tutti di assoluta importanza.

Non avete la minima idea di cosa fare? Eccovi le 5 regole d’oro per scegliere la location perfetta per il vostro matrimonio.

  1. Valutate lo stile e l’orario di ricevimento

Il vostro è un matrimonio storico? Allora il ricevimento potrebbe svolgersi in un castello. Oppure, siete tipi un po’ più minimal e moderni? Optate per un albergo a 5 stelle. Insomma, la location deve essere strettamente correlata con il tema del vostro matrimonio. Non solo, prendete in considerazione anche l’orario di ricevimento. Se è diurno, si potrebbero usare location immerse nel verde; oppure, se è serale, location un po’ più romantiche e ricercate all’interno.

  1. Valutate il numero di invitati

Se il numero di invitati è esiguo potete scegliere delle proprietà private o delle ville. Se invece sono tanti, cercate delle sale ricevimenti ampie e spaziose che possano essere in grado di accoglierli tutti.

  1. Valutate il budget a disposizione

Uno degli errori più comuni è scegliere location sottovalutandone l’aspetto economico. Cercate di capire quanto potete spendere e da lì effettuate una cernita delle location che preferite. Valutate anche la logistica: è inutile scegliere delle location ideali per 200 persone ma provviste di un solo bagno. Se gli invitati sono tanti, optate per qualcosa che li soddisfi tutti.

  1. Prendete in considerazione catering e musica

Siamo in Italia e cosa c’è di più importante del cibo? La soddisfazione del palato è indispensabile quando si sceglie la location. Osservate la professionalità del servizio e dello chef e dopodiché fate le vostre valutazioni. Non solo, avete intenzione di scatenarvi al vostro matrimonio? Allora chiedete se c’è la possibilità di mettere un deejay o dei vocalist che possano allietare il vostro ricevimento. Non tutte le location offrono questa possibilità, per cui informatevi bene.

  1. Chiedete consiglio ad una wedding planner

Spesso, scegliere una location è difficile e non si sa da dove cominciare. Ecco che arrivano in aiuto le wedding planner. Cercatene una che vi consigli e che vi ispiri fiducia. Ne esistono di davvero preparate sia al Nord che al Sud. Ad esempio, se vivete in Sicilia, cercate una wedding planner in Sicilia che possa aiutarvi ad organizzare il tutto e al meglio. Con il suo aiuto, sarà un gioco da ragazzi preparare il vostro matrimonio.

tableau de mariage

Tableau de Mariage: come scegliere il tema dei tavoli

Nulla, in un matrimonio, è lasciato al caso. Tutto, anche quelli che appaiono meri dettagli funzionali, deve essere utilizzato per dare valore, coerenza e razionalità alla location e al concept scelti per l’evento.

Il Tableau de Mariage

Un particolare che sta assumendo una rilevanza crescente è il Tableau de Mariage. Nato semplicemente come bacheca per l’illustrazione dei posti e della loro disposizione, oggi esso viene sfruttato in mille modi per dare valore e caratterizzare la sala, aggiungendo quel tocco di sé utile a personalizzare le nozze e renderle un po’ più uniche.

La scelta del tema

Il Tableau è utilissimo per dare solidità al mood matrimoniale scelto. Il matrimonio, infatti, perché rispetti canoni di eleganza e sobrietà, deve seguire una fantasia ben precisa, accogliere un certo stile che fa da filo conduttore al tutto, dagli addobbi della chiesa alla location, dalla partecipazione di nozze alla musica del ricevimento, ecc.

Se, ad esempio, avete optato per un matrimonio fuori dagli schemi, il vostro Tableau de Mariage dovrebbe vertere su un tema particolarmente suggestivo e inaspettato o che permette spazi per inventare. Di alternative ce ne sono tantissime, pensate ad esempio a tavoli rinominati con nomi di registi famosi o da personaggi delle favole oppure, ancora, a quadri, libri, ai protagonisti di Harry Potter o del Trono di Spade: insomma, se l’insieme è coerente e funziona, non c’è davvero alcun limite alla possibilità di inventare.

Coordinato alla partecipazione

Una soluzione apprezzata e utilizzata da moltissimi è quella di coordinare le fantasie del tableau a quelle della partecipazione di nozze. Si tratta di un approccio votato all’eleganza ma anche alla funzionalità: gli invitati, tramite la partecipazione di nozze, devono essere messi nelle condizioni di intuire il tipo di matrimonio che sarà, in modo da poter scegliere il vestito di conseguenza. Le abitudini sugli abiti da cerimonia sono orientate dai canoni che gli sposi riescono a trasmettere.