Etichettato: visum australien

Idee di viaggio nell’Australia selvaggia

L’Australia è una meta famosa tra i turisti per i suoi immensi spazi aperti e per la natura selvaggia ed incontaminata. Gli amanti della natura e dell’avventura non avranno che l’imbarazzo della scelta per trovare percorsi e luoghi da visitare ed esplorare o per pianificare attività, escursioni ed esperienze mozzafiato.

Dagli spettacolari paesaggi, alla fauna selvatica particolare e senza eguali, fino ai numerosi parchi nazionali ed aree riconosciute patrimonio dell’umanità, i turisti potranno esplorare spazi infiniti, ricchi di animali nei loro naturali habitat, e percorrere foreste pluviali situate a ridosso delle più moderne città, in cui trascorrere delle rilassanti soste ristoratrici.
Vediamo quali potrebbero essere delle idee di viaggio, per la scoperta dell’Australia più selvaggia.

La Grande Barriera Corallina

Con i suo 2300 chilometri di estensione, la grande barriera corallina australiana è il più grande sistema corallino esistente al mondo. Ci si può arrivare comodamente con i voli internazionali che atterrano nell’aeroporto di Cairns o con quelli interni australiani che arrivano negli aeroporti di Proserpine (sulla costa delle isole Whitsunday) o di Hamilton Island o a Townsville.

A circa mezz’ora di autobus dall’aeroporto di Proserpine si può arrivare ad Airlie Beach da cui è possibile raggiungere molte isole e località del paradisiaco arcipelago delle Whitsunday.

Ma per entrare in Australia, un turista straniero deve richiedere precedentemente un visto turistico, il cosiddetto visto ETA o eVisitor a seconda del paese di provenienza (in tedesco chiamato visum australien).

L’arcipelago delle Whitsunday è un luogo di rara bellezza dove si può assistere a tramonti romanticissimi, sulle spiagge deserte di sabbia bianca di silice finissima oppure praticare snorkeling tra pesci coloratissimi e coralli altrettanto caratteristici.

I posti migliori dove preticare snorkeling sono Manta Ray Bay nei pressi di Hook Island, Black Island e Blue Pearl Bay su Hayman Island. Le partenze per le escursioni giornaliere di immersioni e snorkeling avvengono da Airlie Beach, da Hamilton Island e da One&Only Hayman Island.

Red Center

Il Red Center è un paesaggio desertico con catene montuose che si alternano a pianure e gole rocciose, zone sacre alle culture aborigene locali come i Kata Tjuṯa e Uluru. Nel Red Center si trova la roccia più famosa del mondo, ovvero l’Ayers Rock.

Ad Ayers Rock o Alice Springs ci si arriva con voli da Sidney, via terra da Adelaide o da Darwin, distanti circa 1500 km da Sud e da Nord rispettivamente, o in ferrovia, la leggendaria Ghan che copre la distanza Darwin Adelaide in circa quattro giorni, con tappe a Katherine, ad Alice Springs e a Coober Pedy.

Da non perdere assolutamente nel Red Center sono gli incantevoli colori cangianti all’alba ed al tramonto di Uluru (nota in inglese come Ayers Rock e patrimonio dell’umanità), che si possono ammirare nell’Uluru-Kata Tjuta National Park, dove sono ospitati anche centinaia di specie di animali, uccelli e piante rarissime, tra cui canguri, wallaby ed emù che scorrazzano liberi per il deserto rosso.