Lampadine al LED: il meglio per l’illuminazione civile ed industriale

Le lampadine al Led, che hanno già in parte soppiantato le lampade ad incandescenza e quelle a fluorescenza, costituiscono uno dei più attuali aspetti nel campo dell’illuminazione civile ed industriale, che sta trovando una rapida e capillare affermazione.

Queste lampade sfruttano il principio di funzionamento dei semiconduttori, coi quali sono costituite, che se attraversati da una modesta intensità di corrente emettono istantaneamente una forte luce.

I continui studi ed i progressi su queste lampade hanno permesso di fargli raggiungere un’elevata efficienza, cosicché è possibile ottenere l’illuminazione di utenze anche di dimensioni significative, indipendentemente dalla loro destinazione d’uso, a fronte di un modesto consumo di potenza.

E’ indubbio che il risparmio energetico sia il principale tra i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle lampade a led rispetto alle tradizionali fonti di illuminazione, ma ciò non esclude la presenza di ulteriori caratteristiche allettanti che ne giustifichino l’utilizzo.

Infatti la durata di vita di una lampada a led è veramente notevole, se rapportata a quella delle altre tipologie di lampade. Si pensi che il rapporto è di circa 100:1, in termini di ore di vita, rispetto alle lampade ad incandescenza e di circa 25:1 nel caso delle lampade a fluorescenza.

E già questo da solo giustifica, anche economicamente, l’acquisto delle lampade a led, la cui sostituzione è tipicamente richiesta ogni 15 anni circa.

Il led, inoltre, non contiene componenti costitutivi pericolosi o tossici per l’ambiente, in caso di rottura della lampada, e durante il funzionamento non emette alcun tipo di radiazione. Da ciò deriva che gli insetti non vengono in nessun modo attratti e non si depositeranno mai sulla superficie esterne delle lampade.

Lo smaltimento ottimale del calore è un’altra delle caratteristiche peculiari delle lampade a led, che cosi’ non potranno mai raggiungere elevate temperature durante il loro funzionamento al contrario delle altre tipologie di lampade commercializzate.

Questo è un fattore positivo, soprattutto nel caso d’impiego in grandi stabilimenti industriali con la presenza di molti punti d’illuminazione, ove non sarà necessario adottare dei complessi sistemi di refrigerazione, necessari alla dissipazione del calore prodotto dalle fonti di illuminazione.

Il buon comportamento termico, in aggiunta, permette di poter impiegare questi dispositivi senza particolare attenzione nei confronti dei componenti vicini, che a causa dei materiali realizzativi potrebbero soffrire la vicinanza di intense fonti di calore, quali le lampade ad incandescenza o a fluorescenza.

La manutenzione richiesta dalle lampade al led è minima e pertanto i costi sono relativamente contenuti e sostenibili.

Inoltre, tutti i sistemi di attacco già esistenti negli impianti civili ed industriali sono compatibili con queste lampade, pertanto è soltanto necessario sostituire le vecchie lampade con quelle nuove a led senza eseguire alcuna modifica ulteriore sull’impianto ed in totale assenza di costi aggiuntivi.

E se questa lista non bastasse, bisogna anche aggiungere che con l’impiego delle lampade a led non si manifesta alcuna degradazione cromatica degli oggetti: infatti se si illumina un oggetto con una sorgente a led, il colore dell’oggetto che si renderà visibile sarà perfettamente fedele all’originale, senza alcuna distorsione cromatica.

Queste sono le principali caratteristiche che mettono in luce l’estrema efficienza, affidabilità e versatilità delle lampade a led, che stanno velocemente trovando una rapida diffusione anche a fronte di un costo leggermente maggiore rispetto alle altre tipologie, il cui utilizzo, però, è meno vantaggioso.

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*