Ecco le località circostanti al Residence Leuca

Le località circostanti al residence LeucaLo Scialabà”, sono sentieri e viaggi nella memoria, nella storia, nell’arte, nell’archeologia, nella cultura e nell’architettura. Ma anche la natura è assoluta protagonista e ci mette del suo, con perle di inestimabile valore e bellezze paesaggistiche incastonate, a rendere il soggiorno in Salento, un’esperienza che resterà per sempre negli occhi e nella mente dei turisti. Da non perdere e da mettere in agenda, tra le mille cose fare durante la vostra vacanza, ci sono sicuramente le Grotte Marine.

Esistono moltissimi punti di informazione sparsi sul territorio per organizzare una visita guidata con esperti. Le più visitate sono, senza ombra di dubbio, quelle di Castro: la Grotta Zinzulusa e la Grotta Romanelli. Spostandoci verso Otranto, invece, si può ammirare la Grotta dei Cervi, davvero magica e dalla bellezza disarmante. Altra costa immancabile è quella a Marina di Novaglie per ammirare l’incanto della Grotta delle Cipollane. Per tornare poi a Santa Maria, dove primeggiano la Grotta del Diavolo, quella dei Giganti, del Drago e del fiume. Ma il viaggio nel mistero e nelle leggende salentine, non si ferma alle sole grotte. Tutti i paesi della zona, nei pressi del residence Leuca “Lo Scialabà”, hanno percorsi sotterranei. Si avete letto bene, una sorta di città, al di sotto della città stessa.

Quelli che erano un tempo, fin dalle origini del territorio, i cosiddetti “Frantoi Ipogei” erano veri e propri “laboratori” artigianali specializzati nella macinatura delle olive, anfratti nel sottosuolo all’interno dei quali si era avvezzi produrre l’oro liquido del Salento, così come di tutta la Puglia, apprezzatissima in tutto il mondo! Altri simboli e posti da vedere tra la litoranea e l’entroterra salentina nei dintorni di Gallipoli, sono le torri, soprattutto risalenti a fasti militari, tra cui, appunto Torre Pali.

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*