Categoria: Varie

cosa fare se si è vittime di stalking

Cosa fare se si è vittime di stalking e si ha paura?

Il reato di stalking è diventato perseguibile penalmente in Italia solo da qualche anno. Tuttavia, si tratta di un reato davvero troppo diffusi purtroppo e che risulta ancora oggi molto difficile da arginare. Quando si è vittime di stalking non è facile reagire e farsi carico di tutte le proprie forze ed il proprio coraggio per andare avanti.
Per questo, esistono una serie di centri che si occupano di assistenza a chi ha subiti stalking e assistenza legale violenza sessuale.
Ma quali sono i passi da compiere giustappunto se si è vittima di questo reato finalmente punibile? Scopriamolo.

1. Parlarne sempre

Il segreto per riuscire ad uscirne perlomeno indenne è parlarne sempre con chi ci sta vicino. Sia che si tratti di un genitore, un’amica, un parente o qualsiasi altra persona, la cosa importante è confidarsi con chiunque ci sembri qualcuno di fidato. Parlarne ed esporre il problema aiuta innanzitutto a non minimizzare la questione e soprattutto a gestire il tutto senza paura ma con l’appoggio ed il sostegno di qualcun altro che invece ci vuole bene.

2. Non è colpa vostra

Le donne, molto spesso, si fanno carico di ciò che subiscono poiché pensano di avere proprio qualche colpa in merito. Ebbene, si tratta di un vizio che ci si dovrebbe togliere di dosso. Parlarne, capire tutto ma soprattutto aprire il più possibile gli occhi aiuta a prendere consapevolezza di quello che si sta subendo e soprattutto aiuta a non giustificare la persona che sta compiendo il reato nei nostri confronti. La colpa, se c’è, non è mai dalla parte della vittima, per cui non dimenticatelo.

3. La denuncia è essenziale

Sebbene si dica sempre che la giustizia italiana non ascolta il malessere dei cittadini, denunciare è sicuramente il primo passo per ritrovare anche solo un minimo di libertà. Sia che si vada dalla Polizia o dai Carabinieri, la cosa più importante è non nascondere quello che si sta provando, bensì denunciare alle autorità competenti il tutto, in modo tale da portare delle conseguenze per il nostro aggressore. Lo sappiamo bene. denunciare richiede una grandissima dose di coraggio e non tutte riescono a farlo. Tuttavia è praticamente l’unico modo per riuscire a risolvere questa situazione civilmente e senza grosse conseguenze.

come evitare che i mazzi di fiori secchino

Come evitare che i mazzi di fiori si secchino troppo presto?

Avete ricevuto in dono un bel mazzo di fiori ma non sapete come evitare l’inevitabile appassimento che sopraggiunge con lo scorrere del tempo? Una delle note dolenti quando si ricevono dei fiori come regalo è spesso sempre una: come evitare che la rosa secchi prima del previsto e diventi poco bella o peggio, maleodorante?
Esistono diversi stratagemmi, consigliati da ogni fioraio online e non, utili per evitare che un dono tanto apprezzato diventi da subito cosa da buttare. Ma di quali strategie stiamo parlando? Continuate a leggere qui sotto per scoprirle una ad una.

1. Evitate gli spifferi ma anche le fonti di calore

Un mazzo di fiori non può mai essere posizionato a ridosso di una finestra o di una porta poiché gli spifferi potrebbero divenire dannosi. Inoltre, bisognerebbe anche evitare di mettere il mazzo di rose vicino a fonti di calore come stufe o caloriferi, in quanto potrebbero danneggiarsi con molta più rapidità.

2. Tagliate il gambo di un cm

Tagliare in modo periodico il gambo di un centimetro aiuta a prolungare la vita di una pianta o di un mazzo di fiori. In questo caso, prendete delle forbici a punta appuntita e che taglino bene e tagliate via in modo obliquo un centimetro del gambo. Così facendo, il fiore riuscirà ad assorbire l’acqua presente nel vaso in modo rapido e soprattutto migliore.

3. L’acqua va cambiata spesso

Quello che alimenta un fiore è senza dubbio l’acqua, che come consiglia ogni esperto del settore, va cambiata spesso. Il motivo? L’acqua ha il compito di nutrire una pianta, per cui deve essere il più possibile pulita, affinché ciò avvenga in modo sano. E partendo dal presupposto che il fiore tenta di assorbirla, è estremamente importante evitare che la pianta si trovi senza acqua in un periodo fin troppo lungo.

4. Sì ai fiori fuori ma all’ombra

Un mazzo di fiori, durante l’estate, può essere posizionato su un balcone o in un giardino tranquillamente. Tuttavia, abbiate cura di metterli sempre il più possibile all’ombra, in modo tale che non si trovino a stretto contatto con i raggi del sole. Ciò vi aiuterà a proteggere la salute dei vostri fiori e a farli durare più a lungo.

come struccarsi con prodotti fai da te

Come struccarsi in casa con prodotti fai da te ed economici

Quando ci si strucca dopo una serata o comunque dopo una piacevole occasione, non sempre si ha la voglia di pulire fino a fondo il viso con struccanti e latte detergente e creme idratanti varie.
Ebbene, in questo caso molte donne scelgono di ricorrere a struccanti fai da te, molto semplici da usare e reperibili non solo al supermercato ma anche a casa propria. Ci sono tantissime idee consigliate da esperte make up artist per quanto concerne il momento fatidico dello struccaggio per le donne. Ma quali sono? Scopriamolo.

1. Struccante con olio d’oliva

L’olio di oliva detiene una serie di proprietà detergenti esfolianti e soprattutto naturali, per qualsiasi tipologia di pelle. Per usare questo metodo, non dovrete far altro che prendere un batuffolo di cotone, inserire delle gocce di prodotto, acquistate tramite vendita olio extravergine pugliese e successivamente strofinare sulla vostra pelle. In men che non si idca, vi ritroverete una pelle liscia e decisamente priva di prodotti di trucco. Ovviamente questo metodo può non essere indicato per chi ha già la pelle piuttosto grassa, per cui sarebbe bene fare prima dei piccoli tentativi indolore.

2. Struccante con il latte di cocco

Anche il latte di cocco è un alimento ricco di proprietà naturali perfetto per diverse tipologie di pelle. State pur certe: una volta provato non riuscirete davvero a farne a meno! Per testarlo subito, dovrete mescolare in un cucchiaio di olio d’oliva qualche goccio di latte di cocco. Mescolate il tutto e applicate il prodotto su un batuffolo di cotone o un cerchietto dello stesso materiale. E vi ritroverete una pelle struccata e più sana.

3. Struccante al latte di mandorla

Lo struccante fai da te al latte di mandorla è perfetto in particolar modo per le pelli secche e che hanno bisogno di idratazione. Per provarlo, prendete un po’ di mandorle e tritatele finemente, dopo aggiungetevi un po’ di acqua e dell’olio. Mescolate il tutto molto velocemente e vi ritroverete un composto semi liquido, ideale per togliere via il trucco anche in profondità. Come detto, potrebbe non essere la soluzione migliore per chi detiene di già una pelle grassa, per via della composizione delle mandorle. Tuttavia, potete sempre fare una prova.

come organizzare cena tra amici

Come organizzare una cena tra amici impeccabile: 4 dritte

Le cene tra amici sono sempre un ottimo modo per passare la serata in compagnia divertendosi. Si chiacchiera, si ride, si mangia buon cibo: insomma, si fa di tutto per stare allegri e senza troppi pensieri.
Organizzare una cena, però, richiede organizzazione ed impegno per realizzare qualcosa di impeccabile. Ebbene, in questa guida abbiamo deciso di darvi giusto qualche consiglio per preparare una serata all’insegna del divertimento e del relax.

1. Meglio pochi ma buoni

Le cene tra amici vengono vissute meglio se si è pochi e non in tanti. Questo perché è molto più difficile che si crei del caos difficile da gestire. Buona regola è anche quella di invitare amici che non abbiano contrasti tra loro: si evita il rischio di discussioni o comunque momenti decisamente poco divertenti. Insomma, meglio pochi ma buoni per una serata tranquilla e serena.

2. Preparate un menù sfizioso

Da padrona la fa sempre il menù. Prima di prepararlo abbiate cura di chiedere ad ognuno dei vostri ospiti se sono soggetti ad intolleranze ed allergie, in modo da preparare eventualmente dei piatti alternativi. Dopo aver fatto ciò, sbizzarritevi con la fantasia. Potete optare per piatti alternativi, magari originari di altri Paese. Oppure, se non siete tipi molto bravi in cucina, ripiegate sui grandi classici per non sbagliare. Insomma, piatti sfiziosi sì ma buoni, per cui attenzione a gusti ed ingredienti.

3. Preparate per bene la tavola

Arriva il momento di preparare la tavola: non è necessario prendere posate e piatti in argento, magari acquistati da un negozio di argenteria Palermo. Potete anche usare i classici piatti in ceramica, anche se non quelli che usate tutti i giorni. Ovviamente, sarebbero da evitare quelli in plastica, sicuramente comodi per quanto concerne il lavaggio, ma anche poco eleganti. Dopo i ciò, inserite un centrotavola che possa abbellire tutta la vostra tavola, magari composto da fiori e candele, in modo da creare un’atmosfera accogliente e quasi intima.

4. Mettete un brano musicale in sotto fondo

Che ne dite di mettere un bel brano musicale come sottofondo alla vostra serata? Ovviamente vi consigliamo brani lenti, poco ritmati e chiassosi. Potete optare per la musica classica oppure per canzoni lente e melodiche, in grado di creare atmosfera ma senza rendere difficoltosa la conversazione tra i vari commensali. Insomma, scegliete voi ma sempre avendo cura dell’atmosfera che volete ottenere per la vostra cena.

Giardinaggio fai da te: idee semplici e creative per il tuo piccolo spazio verde

Migliora l’umore e allunga la vita: sono solo alcuni dei benefici che possiamo ricavare dall’hobby del giardinaggio, attività che sempre più sta affermandosi tra i tantissimi amanti del pollice verde. Avere un piccolo orticello o uno spazio verde, infatti, rappresenta uno dei modi per trascorrere il proprio tempo immersi nelle sorprese che la natura può regalare a chi confida nel potere rigeneratore del giardinaggio.

Il mondo delle piante è un universo da esplorare, l’occasione per scoprire quanto la natura può darci semplicemente affidandoci alla nostra creatività. Fiori e piante di ogni specie possono rinvigorire e giovare le nostre giornate, spesso affaticate dallo stress cittadino e da una vita frenetica che non dà spazio allo stare con se stessi.

Per potersi cimentare nella coltivazione di piante e fiori non è necessario possedere grandi aree coltivabili o tanto spazio intorno casa  ma, grazie a piccoli e semplici consigli, ciascuno di noi può sfruttare anche il balconcino o la finestra della cucina e cominciare a costruire un piccolo ma invitante orticello pieno di profumi e sapori.

Menta, basilico, peperoncino e rosmarino, ad esempio, sono solo alcune delle piccole piante che possono essere coltivate in pochi e semplici passaggi e farci evitare le file al supermercato! Basta acquistare i semi e coltivarli in piccoli vasi, curarsi di annaffiarli ogni giorno e attendere che le piantine possano germogliare e insaporire i nostri piatti con prodotti sani e genuini.

Piante e fiori delle più svariate specie per chi ha un giardino 

Fare giardinaggio richiede tempo e costanza ma anche un’apposita conoscenza dei metodi di coltivazione delle piante, ciascuna diversa per modi e tempi di coltivazione e cura richiesta, a tempo pieno in alcuni periodi dell’anno. Ciò significa che purtroppo, se non abbiamo un giardino, non possiamo piantare una specie che richiede grandi spazi per germogliare e perciò è necessario documentarsi bene su cosa possiamo coltivare o meno, a seconda dello spazio a disposizione.

Non è questo il problema di chi possiede un giardino e desidera, ad esempio, piantare una siepe di recinzione o di abbellimento. Se volete conoscere le caratteristiche del bosso, una delle siepi che segnaliamo tra le più amate e utilizzate nella creazione dei giardini, potete avvalervi della guida di Tiziano Codiferro, esperto master gardener che spiega passo passo come coltivare al meglio il Buxus.

Allo stesso modo, potete cercare online tutti i metodi di coltivazione di ogni specie di pianta esistente, di modo da creare da soli un bellissimo spazio verde così da stupire i vostri amici!

Ortaggi da coltivare nel piccolo orticello

Se non vi fidate dei prodotti acquistati al supermercato e desiderate coltivarveli da soli per essere sicuri di ciò che mangiate, potete iniziare a costruire un piccolo orticello con i vostri ortaggi a Km zero: avere un orto è un’attività divertente e stimolante e ultimamente anche di tendenza, promossa dagli ambientalisti e ideale per la nostra salute.

Gli ortaggi fondamentali da avere nel piccolo orto urbano sono pochissimi e semplici da coltivare, immancabili in cucina per la preparazione della maggior parte dei piatti. Al primo posto i pomodori, ricchi di sostanze nutritive e indiscutibilmente saporiti, piante da coltivare con l’aiuto di un sostegno.

I ravanelli, le zucchine e le barbabietole, inoltre, sono altre spiecie di piantine fondamentali nell’orticello e altrettanto utilizzate in cucina, semplici da coltivare e graziose da guardare.

Non dimenticate le carote, gli spinaci e i piselli, come anche i peperoni, la lattuga e le cipolle per avere tutto a disposizione quando si tratta di cucinare gustose frittate veloci e appetitosi contorni, con la consapevolezza di creare ricette con prodotti genuini, senza sostanze chimiche e pieni di elementi nutritivi.

segnaposto matrimonio originali

Segnaposto per matrimonio originale: ecco 3 idee speciali

I segnaposto sono un elemento importantissimo all’interno di un contesto come il proprio matrimonio. Permettono, infatti, di assegnare in modo elegante e raffinato il posto ad ogni invitato durante il fatidico ricevimento. Molto spesso, in passato, i segnaposti rappresentavano qualcosa di classico, su sui si osava relativamente poco. Al giorno d’oggi, invece, sono divenuti elementi con cui sbizzarrirsi, al fine di lasciare a bocca aperta ogni ospite delle proprie nozze.
Ebbene, se cercate idee per segnaposti originali, siete nel posto giusto? Ecco alcuni piccoli spunti da cui partire, per renderli unici il giorno del vostro matrimonio.

1. Segnaposto commestibili

I segnaposti commestibili non sono solo un’idea davvero innovativa ma anche dei prodotti utili per spezzare la fame (d’altronde i matrimoni, si sa, vanno spesso per le lunghe!). Potete scegliere, ad esempio, di acquistare dei cioccolatini e farli diventare dolcissimi segnaposti. In questo caso, basterà solo abbellirli con un cartoncino su cui scrivere il nome di ogni invitato. Potete anche optare per piccoli barattoli di miele o marmellata, e sfruttare l’etichetta sempre per l’assegnazione dei posti. Insomma, scegliete i segnaposto commestibili sulla base dei prodotti che più vi piacciono, e farete un figurone!

2. Segnaposto a forma di locandine

Questa tipologia di segnaposto è perfetta se state organizzando un matrimonio a tema cinema o se comunque siete dei veri cinefili! Basta semplicemente recarsi presso una tipografia o contattare chi si occupa di stampa locandine online e richiedere una grafica particolare per ogni segnaposto. Potete, ad esempio, realizzare locandine che ricordino il cinema degli anni ‘20, oppure stampare per ogni invitato una mini locandina che rappresenti un film diverso, in modo da creare un simpatico effetto assortito. Come vedete, le idee sono davvero tante. Basta solo usare un pizzico di fantasia.

3. Segnaposto con piantina grassa

Le piantine grasse vanno davvero per la maggiore nel mondo del wedding. Spesso vengono usate come bomboniere, o regalate insieme alle partecipazioni di nozze. Oggi ve le proponiamo come segnaposto carini e davvero speciali. Scegliete le piantine grasse che più vi aggradano e impreziositele decorando il nome di ogni invitato in modo elegante. Così facendo, potete anche decidere di regalarle, in modo da permettere ad ogni ospite di portare a casa un ricordo in più della vostra giornata.