Il grande Gatsby: differenze tra film e romanzo

Il film Il Grande Gatsby ha rispolverato e fatto tornare in auge uno dei principali capolavori letterari del secolo scorso, l’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald. La raffigurazione cinematografica ha tenuto in gran conto dello sviluppo narrativo del libro, la storia segue le medesime trame e le differenze non sono particolarmente significative anche se, si sa, guardare un film dopo aver letto il libro solitamente espone ad un altissimo rischio di restare delusi. In particolare, ecco le principali differenze tra le due versioni della storia:

Nella versione originale del romanzo, George viene persuaso a cercare la vendetta dopo la morte di sua moglie in seguito a un dialogo notturno con George, mentre nella versione cinematografica tale confronto avviene sul luogo dell’incidente.

Nel film la storia si sviluppa come una narrazione tratta dal diario di Nick, ma ciò non corrisponde alla narrazione di Fitzgerald ed è in effetti una trovata degli autori.

I capelli di Daisy nel film (interpretata dall’attrice Carey Mulligan) sono biondi, mentre lo scrittore specifica che siano neri.

Il film non tiene in gran conto della vita privata e professionale di Nick, non viene approfondito l’aspetto relazionale né mostrata la sua abitudine ad abbandonarsi in fugaci e occasionali avventure amorose. Inoltre il romanzo approfondisce con maggior intensità il rapporto che intercorre tra lui e Jordan, aspetto che nel film è reso più marginalmente e senza troppa chiarezza.

Si tratta comunque di dettagli che – se non si vuole essere pignoli – possono essere definiti trascurabili e non troppo rilevanti. Molto più prioritario è che il regista abbia saputo rendere appieno quel senso di caducità del tempo, di consumazione delle emozioni e degli affetti e di solitudine, perché, come ha scritto l’autore del romanzo facendo dire tale frase al protagonista: Così continuiamo a remare barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato”.

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*