raimundo-e-donna-francisca

Il segreto, la soap opera più amata in Italia

Tra le tante soap opera che hanno fatto capolino nel palinsesto televisivo italiano degli ultimi anni, va sicuramente segnalato Il Segreto. Si tratta di una produzione realizzata in Spagna, in grado di raggiungere risultati sempre più elevati in termini di ascolti grazie a storie capaci di catalizzare l’attenzione dei telespettatori e ad attori entrati nel nostro immaginario collettivo.

Cenni sulla produzione de Il Segreto

Uno dei veri punti di forza de Il Segreto è rappresentato da un comparto produzione di assoluto livello, grazie al quale la soap ha acquisito un’elevata risonanza a livello internazionale.

Nota anche con il titolo originale di El Secreto de Puente Viejo, la serie è stata prodotta dall’azienda locale Boomerang TV ed è nata da un’idea di Aurora Guerra. La prima puntata in assoluto è stata trasmessa ovviamente in Spagna, dall’emittente Antena 3, l’ormai lontano 23 febbraio 2011.

Da quel giorno, di acqua ne è passata sotto i ponti e la soap opera è stata diffusa in tanti altri paesi in giro per il mondo. Anche l’Italia ha usufruito di questa vera e propria ondata e ha proposto il programma a partire dal 10 giugno 2013, soprattutto su Canale 5.

Mediaset ha scelto di puntare in maniera cospicua sui personaggi di un serial amato in tutto il mondo.

Le riprese vengono girate soprattutto nella regione di Castiglia e Léon e alle porte della capitale Madrid, dato che la cittadina di Puente Viejo nella quale vengono ambientate le varie storie in realtà non esiste.raimundo-e-donna-francisca

A tutto questo bisogna aggiungere che in Messico stanno lavorando per un remake di questa soap molto fortunata.

I protagonisti di una soap opera diventata un cult

In principio erano Pepa e Tristan. Sembra questo l’incipit ideale di una serie televisiva che continua a mietere consensi in quantità industriale nonostante i continui avvicendamenti tra i vari personaggi principali.

I primi due esponenti di spicco de Il Segreto sono stati rispettivamente interpretati da Megan Montaner ed Alex Gadea, entrambi divenuti autentiche star anche in Italia grazie a diverse partecipazioni a programmi come Verissimo e Pomeriggio Cinque.

Quindi, è arrivato il momento di Gonzalo/Martin e Maria, interpretati rispettivamente da Jordi Coll e Loreto Mauleon. Ariadna Gaya ha assunto le sembianze di Aurora e continua a farlo con grandi risultati, così come è molto gradito il personaggio di Bosco interpretato da Francisco Ortiz.

Tutte le vicende hanno però un unico filo conduttore, rappresentato dalla terribile antagonista Francisca Montenegro, alias Maria Bouzas.

La trama in breve de Il Segreto

Non è facile raccontare la trama di una soap opera che fino ad oggi ha oltrepassato le 1400 puntate. Tutto si apre con la presenza della levatrice Pepa, che si innamora quasi subito di Tristan.

Quest’ultimo è il figlio della cattivissima Donna Francisca, che mette in atto una lunghissima serie di piani diabolici per evitare che l’amore tra i due vada a buon fine. Al termine della prima stagione, Pepa muore dando alla luce una bambina di nome Aurora. Sedici anni dopo, il primo figlio di Pepa di nome Martin ricompare, anche se inizialmente si tratta di un prete noto col falso nome di Gonzalo.

Col passare del tempo, si innamora della figlia di Emilia di nome Maria, già promessa in sposa al crudele Fernando. Ricompare poi anche Aurora, figlia di Tristan e Pepa. Tristan viene ucciso da Jacinta, che inizialmente aveva assunto il nome di Aurora.

Quindi, arriva il momento del giovane Bosco, altro figlio di Tristan e Pepa e quindi fratello di Aurora. Dopo varie peripezie, i due si accorgono di essere fratello e sorella.

Ecco le località circostanti al Residence Leuca

Le località circostanti al residence LeucaLo Scialabà”, sono sentieri e viaggi nella memoria, nella storia, nell’arte, nell’archeologia, nella cultura e nell’architettura. Ma anche la natura è assoluta protagonista e ci mette del suo, con perle di inestimabile valore e bellezze paesaggistiche incastonate, a rendere il soggiorno in Salento, un’esperienza che resterà per sempre negli occhi e nella mente dei turisti. Da non perdere e da mettere in agenda, tra le mille cose fare durante la vostra vacanza, ci sono sicuramente le Grotte Marine.

Esistono moltissimi punti di informazione sparsi sul territorio per organizzare una visita guidata con esperti. Le più visitate sono, senza ombra di dubbio, quelle di Castro: la Grotta Zinzulusa e la Grotta Romanelli. Spostandoci verso Otranto, invece, si può ammirare la Grotta dei Cervi, davvero magica e dalla bellezza disarmante. Altra costa immancabile è quella a Marina di Novaglie per ammirare l’incanto della Grotta delle Cipollane. Per tornare poi a Santa Maria, dove primeggiano la Grotta del Diavolo, quella dei Giganti, del Drago e del fiume. Ma il viaggio nel mistero e nelle leggende salentine, non si ferma alle sole grotte. Tutti i paesi della zona, nei pressi del residence Leuca “Lo Scialabà”, hanno percorsi sotterranei. Si avete letto bene, una sorta di città, al di sotto della città stessa.

Quelli che erano un tempo, fin dalle origini del territorio, i cosiddetti “Frantoi Ipogei” erano veri e propri “laboratori” artigianali specializzati nella macinatura delle olive, anfratti nel sottosuolo all’interno dei quali si era avvezzi produrre l’oro liquido del Salento, così come di tutta la Puglia, apprezzatissima in tutto il mondo! Altri simboli e posti da vedere tra la litoranea e l’entroterra salentina nei dintorni di Gallipoli, sono le torri, soprattutto risalenti a fasti militari, tra cui, appunto Torre Pali.

f1-gp

F1 2016: il punto sul mercato dei piloti

La stagione di Formula 1 2016 ha ripreso il suo corso: si è da poco corso il Gran Premio di Spa, che è stato ricco di emozioni e di polemiche.

Tuttavia questo è il periodo dell’anno in cui impazzano le voci di mercato relativamente alla sistemazione dei piloti per il prossimo anno. E se la Formula 1 2016, per quanto riguarda i top-team è identica a quella che sarà la prossima annata, sono comunque molti ancora i nodi da sciogliere.
Continuare la lettura

SEO o SEA

Meglio investire in SEO o in SEA?

Hai un bel gruzzoletto da investire sul web e sei indeciso se farlo in strategie SEO o se optare per le inserzioni a pagamento? Il tuo dubbio è assolutamente lecito ma la risposta non può essere trovata così facilmente, ammesso che esista una risposta univoca. SEO e SEA sono due attività differenti, complementari sotto molti punti di vista e che offrono vantaggi dissimili. Ogni valutazione deve essere poi contestualizzata, perché non esiste una strategia migliore in assoluto ma solo quella più adatta.

Focus sulla SEO

La Search Engine Optimization ha diversi punti di forza e qualche inconveniente. Si tratta di un’attività che dà visibilità naturale e che non richiede investimenti da sostenere nel tempo; una volta implementata una strategia vincente, i risultati sono duraturi nel tempo e, a fronte di un investimento iniziale (di denaro o di energie proprie), genera risultati anche nei periodi successive, alimentando il proprio business.

La SEO richiede un impegno non indifferente per l’implementazione di un piano che sia davvero fruttuoso per l’azienda: si parte con un’analisi preliminare e una verifica posizionamento Google, dei competitor e delle keyword più efficaci, occorre rivedere la struttura del sito web, i suoi contenuti e ogni singolo aspetto possa avere rilevanza agli occhi dei crawler, quindi si procede all’articolazione di un piano di digital Pr in grado di favorire il posizionamento delle pagine del sito web. Un lavoro lungo, per nulla immediato, complesso e che porta risultati solo nell’arco di qualche mese (a seconda della competitivielle SERP).

Focus sulla SEA

Il Search Engine Advertising si basa sulla promozione di campagne pay-per-click, gestite attraverso il pannello di Google AdWords. Il principale vantaggio della SEA sta nella possibilità di generare immediatamente traffico qualificato verso il proprio sito. Impostando correttamente una campagna, è possibile indirizzare pubblico fortemente targettizzato per età, sesso, provenienza geografica, ecc., alimentando visite che, già in entrata, corrispondono all’identikit dei propri clienti di riferimento.

D’altro canto, la SEA è un’automobile che ha costantemente bisogno di essere alimentata per poter procedere, a fronte di un costo per click che, negli ultimi anni, ha registrato un aumento di circa il 30%.

Insomma, come detto in apertura, non c’è una risposta alla domanda se sia meglio la SEO o la SEA, tu cosa ne pensi?

piemonte sanità

Il rapporto tra Laus e sanità

Prosegue la lunga storia infinita che vede protagonista la sanità, coi suoi tanti problemi, ed il Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Mauro Laus, pronto ad effettuare una serie di cambiamenti in grado di poter riuscire ad evitare che, questo ramo importante della comunità, possa subire ulteriori danni ed essere visto come meno professionale e utile del previsto.

La sanità ed i concetti di Laus

Per il Presidente Mauro Laus, il settore della sanità risulta essere uno di quelli che assumono un’importanza veramente elevata e che, proprio per questo motivo, deve essere trattato con cura e soprattutto deve essere in grado di offrire un supporto costante nel tempo alle persone che vivono in Piemonte ed in Italia.
Recentemente, le diverse problematiche che hanno colpito questo ramo, hanno fatto in modo che, il Presidente Laus, si attivi in maniera incredibile, per poter evitare che, la situazione, possa peggiorare col passare del tempo.
Il Presidente Laus ha cercato di ottenere dei risultati che fosse convincenti e soprattutto che potessero permettergli di poter rendere la vita della sua popolazione migliore.

La battaglia di Laus

Sono ben due le battaglie che, il Presidente Laus, sta combattendo e che vedono appunto protagonista il settore della sanità stessa.
Il Presidente ha affrontato quello che risulta essere relativo ai vari precari, che nel corso del tempo, sono aumentati nel settore della sanità e che vedono protagonisti soprattutto gli infermieri del pediatrico.
Bisogna sottolineare come, Laus stesso, abbia fatto in modo di incontrare ripetutamente gli esponenti del settore che, non appena hanno fatto sentire la loro voce, sono stati accolti senza alcun problema da Laus.
Ma queste figure non sono state le sole che hanno avuto il piacere di poter dialogare e cercare di risolvere un problema grave con Laus.
L’altro gruppo di rappresentanti, nonché persone che devono affrontare una situazione tutt’altro che semplice, sono stati coloro che si ritrovano con un famigliare a carico in casa affetto da gravi patologie motorie.
Il Presidente Laus ha dovuto quindi ascoltare un altro dei grossi problemi della sanità che riguarda le spese per le cure a domicilio, situazione che ha fatto in modo che, lo stesso Laus, fosse maggiormente vicino ai cittadini.
Anche in questo caso, il Presidente ha deciso di risolvere tale tipologia di problema, in maniera tale da evitare che, le famiglie, dovessero essere sottoposte ad ulteriori spese tutt’altro che facili e piacevoli da sostenere.
Pare che queste siano state abolite, rendendo quindi la popolazione meno agitata e rendendo la figura di Laus una di quelle sempre pronte ad ascoltare i veri desideri ed esigenze dei cittadini e soprattutto lo collocano nelle persone pronte a fare il possibile per poter risolvere problemi abbastanza gravi in lassi di tempo brevissimi.

Al Nettuno Beach la grande musica di Peppe Vessicchio e Fabio Concato

eventi-musicali-torre-annunziata-vissicchio-concato

Il cartellone dei concerti a Torre Annunziata si è arricchito ieri sera di altri due nomi importanti della musica italiana. Dopo Francesca Schiavo, Tullio De Piscopo e Peppe Barra con la New Folk Band c’era grande attesa per il concerto del Maestro Peppe Vessicchio (compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore, volto noto anche della televisione) e dei Solisti del Sesto Armonico. Sullo scenografico palco del Nettuno Lounge Beach si è svolto uno spettacolo di musica emozionante che ha visto la partecipazione straordinaria di Fabio Concato, accolto calorosamente dal pubblico di Torre Annunziata che ha cantato insieme a lui tutti i suoi maggiori successi, da Rosalina a Fiore di Maggio.

Sul palco del Nettuno Lounge Beach di Torre Annunziata si sono inoltre alternati giovani artisti emergenti che hanno riproposto, sotto la magistrale supervisione del Maestro Vessicchio, alcuni brani della musica italiana e internazionale degli anni 70 e 90. Uno degli ultimi eventi Torre Annunziata, un viaggio musicale indietro nel tempo  fino ad arrivare al 600 grazie alla melodiosa voce del soprano Giacinta Nicotra che ha cantato un brano in latino.

Una selezione musicale scelta personalmente dal Maestro Vessicchio per enfatizzare le straordinarie doti del sesto armonico, ma per dare altresì lustro ai giovani cantanti che si sono succeduti sul palco, creando un’armonia ed emozionando tutti per lo straordinario spettacolo offerto.

Particolarmente emozionante l’interpretazione di Teresa Italiano della canzone “Beautiful that way”, tratta dal film di Benigni “La vita è bella”, eseguita anche con la LIS la lingua dei segni.

Durante la serata non è mancato l’omaggio a Pino Daniele, artista che, come ha affermato Vessicchio, è amato dai musicisti poiché ha saputo fondere parole e musiche d’autore.

Altra nota di rilievo della serata è stata la partecipazione del maestro pizzaiolo Gianfranco Iervolino, della pizzeria Morsi & Morsi, che ha deliziato il pubblico con la sua pizza gourmet.
Quella offerta dal Nettuno Lounge Beach di Torre uAnnunziata è stata una vera e propria sinestesia, accostando le note calde del maestro Peppe Vessicchio, ai sapori intensi del Maestro Pizzaiolo Gianfranco Iervolino.

Due ore di grande musica sulla spiaggia di Torre Annunziata più cool del litorale vesuviano che hanno riscaldato la serata delle centinaia di persone presenti ieri sera al Nettuno Beach. Una serata ricca di note ed emozioni indimenticabili. Da ripetersi assolutamente!