farmacia-online- come-avere-sito-web-di-successo

Aprire una farmacia online: i consigli per avere successo

Dal 1 Luglio 2018 è possibile acquistare prodotti farmaceutici anche online, 24 ore su 24, direttamente dal sito di una farmacia online.

Farmacia online: a chi si rivolge

Chi sono i destinatari dei tuoi contenuti? Quali sono le buyer personas del tuo business? Sono queste le prime domande che devi porti per creare contenuti quanto più user-oriented possibile, tali da soddisfare le esigenze degli utenti che si rivolgono e rispondere ad un loro bisogno.

Le buyer personas sono indispensabili per il tuo business e fondamentali per costruire una buona strategia di marketing per l’ecommerce della tua farmacia online.
Farmacia online come avere sito web successo

 

Farmacia online: come costruire le tue buyer personas

La definizione delle tue buyer personas ti consente di capire meglio non solo chi sono i tuoi clienti, reali e potenziali, ma anche di raggiungerli con i contenuti giusti, quelli customizzati.

Per conoscere le tue buyer personas devi partire dai tuoi clienti, quelli che già conosci. Come? Invitandoli a compilare dei questionari oppure a partecipare a delle vere e proprie interviste, sia di persona che al telefono, per conoscere il loro parere sulla tua farmacia.

In questo modo potrai raccogliere tutte le informazioni necessarie e delineare il profilo tipo del tuo cliente o potenziale tale, al quale poi comunicare nel modo giusto il tuo business.

Farmacie online e Buyer Personas: perché sono importanti

La creazione di Buyer Personas è alla base delle strategie di Inbound Marketing, che ti consente di farti trovare da potenziali clienti realmente interessati ai tuoi prodotti.

Un volta trovate le tue buyer personas potrai comunicare con ogni singolo cliente, tenendo conto dei suoi precisi bisogni, aspettative, gusti e comportamenti.

L’obiettivo è di farsi trovare da chi realmente è interessato ai tuoi prodotti grazie a contenuti utili e di qualità, che consentono all’utente di risolvere i suoi dubbi.

Farmacie online: come costruire un e-commerce di successo

Farmacia-online-come-avere-sito-web-successo

Il primo obiettivo di un sito di eCommerce farmaceutico è quello di conquistare gli scettici ad acquistare i farmaci online, conquistando la loro fiducia.

Una fiducia che viene conquistata e coltivata nell’esercizio fisico, ma che potrebbe venir meno in una “relazione virtuale”.

Il sito web di una farmacia online deve superare la barriera della fiducia e affrontare la componente “advice”, attraverso ad esempio un blog post che dia maggiori informazioni sul prodotto in questione ed informazioni specifiche su tecniche e trattamenti.

eCommerce farmaceutico: elementi fondamentali

Per il successo del sito web della tua farmacia online non possono mancare alcuni elementi che possono agevolare l’user experience del tuo utente e condurlo all’acquisto, dopo aver conquistato la sua fiducia.

  • Interfaccia grafica accattivante con slider homepage
  • Esperienza di navigazione del sito semplice ed intuitiva
  • Ricerca dei prodotti agevole e immediata da parte dell’utente, con una relativa gestione autonoma di ordini e sconti nel processo di acquisto
  • Schede prodotti con tutte le informazioni specifiche e tecniche
  • Tabella orari e turni aggiornata ed in evidenza
  • Form di contatto per consentire all’utente di esporre il proprio problema e chiedere informazioni ed indicazioni sulla localizzazione del punto vendita
  • Pagina dedicata allo staff della farmacia

Farmacia online: quattro motivi per investire nell’e-commerce

  1. apertura 24 ore su 24: il sito web di una farmacia online è sempre aperto, non ha limiti di orari e si possono quindi ricevere ordini anche durante la notte.
  2. incremento delle vendite: il catalogo online presente sul sito viene consultato da un numero di clienti o potenziali tali molto più ampio rispetto a quello locale.
  3. riduzione dei costi di gestione: i costi di gestione di un eCommerce farmaceutico sono ridotti rispetto a quelli del negozio fisico, ed inoltre offre anche un aumento in termini di vendite e guadagno
  4. assistenza diretta alla clientela, attraverso il sito internet è possibile gestire le richieste dei pazienti, offrendo soluzioni personalizzate.

Farmacia online: a cosa serve la SEO

Farmacia online - come - avere - sito - web - successo

Mentre tempo fa ai primi segnali di malattia si faceva subito ricorso al medico di famiglia, ora sono molti quelli che preferiscono rivolgersi a Big G per cercare i sintomi sul motore di ricerca.

Da un semplice raffreddore a una malattia più rara, su internet il “paziente virtuale” trova tutte le risposte, perché il motore di ricerca organizza e cataloga queste informazioni per rispondere nel modo più corretto alle domande degli utenti.

Il tuo compito di “farmacista virtuale” è quello di creare contenuti unici e di qualità, in grado di rispondere ai bisogni degli utenti che si rivolgono a te per risolvere un problema.

Farmacie online: quali le migliori 

Farmacia online: Farmacia Igea

Il sito della Farmacia Igea usa mettere i prodotti e le offerte del mese in evidenza. Il menu è ben suddiviso tra le molteplici categorie in cui si suddivide il suo catalogo online.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia online: Amicafarmacia

Amicafarmacia mette ben in evidenza il vantaggio del costo della spedizione dopo un certo importo speso. Come per altri siti web di farmacie online, anche in questo si presta molta attenzione alle immagini ed alla suddivisione del menu nella home page.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia Loreto Gallo 

Il sito ha una homepage che mette in evidenza i prodotti del mese. Un sito web dove di presta molta attenzione ai contenuti fotografici.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia online: LLoyds Farmacia 

Il sito web ha una grafica accattivante volta a favorire l’user experience. La Home Page propone un menu ben strutturato suddiviso per le varie categorie di prodotto.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia online: SempreFarmacia

SempreFarmacia ha un motore di ricerca all’interno del sito web che agevola la ricerca dei prodotti degli utenti. Mette ben in evidenza i contatti ed è sempre aggiornato con offerte e promozioni mensili. Anche in questo è presente un blog.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia online: eFarma

L’Home Page del sito è intuitiva, i prodotti sono suddivisi per le varie categorie.

Farmacia-online-come-avere-successo-web

Farmacia online: ePharmacy

Il sito web  di ePharmacy propone la vendita online di omeopatici, cosmetici, integratori ed di un’ampia varietà di prodotti che comprende alimenti speciali, articoli sanitari, prodotti veterinari e molto altro.

Farmacia-online-come-avere-successo-webFarmacia online: Farmasconto 

L’e-commerce è specializzato nella vendita online di farmaci, prodotti per la salute e la bellezza di viso e corpo, integratori ed alimenti senza glutine e prodotti parafarmaceutici.

farmacia-online-farmasconto-come-avere-successo-sul-web

Farmacia online: Farmacia Olivieri

Il sito della Farmacia Olivieri ha una sezione dedicata al blog, dove periodicamente vengono pubblicati articoli interessanti con consigli e suggerimenti sulla salute.

farmacia-online-come-avere-successo-sul-web

Analisi del sangue: check up della salute veloce ed economico

Analisi del sangue: screening veloce dello stato di salute

Se volete controllare periodicamente il vostro stato di salute generale e tenere sott’occhio i parametri più indicativi di una sana e robusta costituzione, uno degli esami più semplici e veloci da eseguire è senza dubbio l’esame del sangue.

Esso può essere prescritto dal vostro medico di famiglia o può essere eseguito autonomamente presso dei centri medici privati.

Ma in cosa consiste l’analisi del sangue? Essa consiste in un prelievo di un campione del vostro sangue, prelevato da una vena di un braccio mediante l’ago di una siringa sterile, e successivamente inviato ad un laboratorio di analisi in grado di determinarne alcune caratteristiche chimiche mediante l’utilizzo di sofisticate strumentazioni.

La quantità del sangue prelevata di dipende dalla quantità e tipologia dei parametri chimici che si vogliono andare a monitorare.

I risultati di quest’analisi, che possono essere quindi più o meno completi, seppur superficiali e generici, possono evidenziare informazioni utili al medico per prescriverci esami più approfonditi, nel caso ci siano discostamenti dai normali range di valori.

Questi esami sono spesso anche il primo step da compiere quando si è alla ricerca di una diagnosi, quando si sta monitorando l’effetto di una terapia e sono indispensabili prima di ogni intervento chirurgico, più o meno importante.

I parametri ematici più spesso monitorati con l’analisi del sangue

Vediamo quali sono i parametri che compaiono più frequentemente negli esami del sangue e quali sono i loro significati.

Emocromo: è il parametro che ci consente di avere velocemente un riscontro delle nostre reali condizioni di salute generali, grazie alle voci in esso contenute, ovvero:

– eritrociti RBC (globuli rossi): cellule del sangue che trasportano l’ossigeno attraverso l’emoglobina alle cellule dei tessuti
– leucociti WBC (globuli bianchi): cellule del sangue (divise in monociti, linfociti e granulociti) con la funzione di difesa dell’organismo da attacchi esterni
volume globulare medio: grandezza media dei globuli rossi, importante nella diagnosi delle anemie
– piastrine: elementi del sangue con importante ruolo nei processi di coagulazione

Ves: è la velocità di eritrosedimentazione, ovvero la velocità con cui il sangue si separa dal plasma. Valori alti sono indice di infiammazioni presenti nell’organismo

Glicemiia: è il valore di zucchero presente nel sangue. Valori alti possono far trasparire problemi di diabete

Colesterolo: è una sostanza lipoproteica spesso responsabile di malattie cardiovascolari. Esso si divide in:

– LDL (a bassa densità) detto anche colesterolo cattivo, responsabile se alto, del deposito sulle pareti arteriose
– HDL (ad alta densità) detto anche colesterolo buono per la sua funzione di rimozione di colesterolo in eccesso sulle pareti delle arterie per riportarlo al fegato

TSH, FT3 e FT4: sono tre ormoni prodotti il primo dall’ipofisi e gli altri due dalla tiroide, i cui valori sono sintomatici del corretto funzionamento e stato di salute della tiroide

come deve essere colazione in un bed and breakfast

Come deve essere la colazione in un bed and breakfast?

Uno degli elementi più importanti per chi gestisce un bed and breakfast come b&b Ostuni All’ombra degli Ulivi, è senza dubbio la colazione. Questo perché è semplicemente uno dei servizi di punta di una struttura di questo tipo e che, se fatta bene, può davvero influenzare la buona riuscita di un soggiorno per un ospite.
Ebbene, ma a cosa bisogna prestare attenzione quando si prepara la colazione per gli ospiti di un bed and breakfast? Qui di seguito abbiamo deciso di darvi giusto qualche piccolo consiglio. Provate a seguirli uno per uno!

1. No a prodotti pre confezionati

Uno degli errori che commettono spesso le aziende che gestiscono bed and breakfast è quello di servire prodotti già confezionati in modo industriale a colazione. Parliamo di cornetti confezionati in precedenza, merendine, cioccolatini e chi più ne ha, più ne metta! Perché bisognerebbe evitare questo genere di prodotti? È molto semplice: si parla di alimenti praticamente reperibili in ogni supermercato, che non fanno la differenza in termini di pasto e colazione. Inoltre, sono prodotti poco sani e che non raccontano la cultura culinaria di un posto, la stessa cultura che molto probabilmente gli ospiti vorrebbero conoscere. Per questa ragione vi consigliamo di evitare questo genere di alimenti se volete fare bella figura.

2. Servite prodotti fatti da voi

Per una colazione sana e genuina, il nostro consiglio spassionato è quello di proporre prodotti fatti in casa e preparati direttamente da voi. Parliamo, ad esempio, di crostate, ciambelle, biscotti, dolci tipici del territorio e così via. Insomma, dolci realizzati a mano, magari con uova, latte e burro che coltivano aziende vicino alla vostra struttura. Se non siete molto efferati in cucina, potete anche stabilire una collaborazione con pasticcerie e forni della vostra zona, in modo da offrire piatti sempre diversi ma di sicura provenienza artigianale.

3. E il caffè?

Anche il caffè non può di certo mancare in una colazione tipicamente italiana, soprattutto del sud. Armatevi di macchinetta e capsule di ogni tipo per soddisfare il gusto di ogni ospite. Dalle capsule per il caffè ristretto, a quelle per il cappuccino e così via. In alternativa, potete anche munirvi di moka anche se, è bene sottolineare che il caffè potrebbe non sortire il risultato sperato. Inoltre, potete anche offrire bevande alternative come frullati, té, smoothies e tutto ciò che può nutrire in modo sano ogni vostro ospite.

come organizzare cena tra amici

Come organizzare una cena tra amici impeccabile: 4 dritte

Le cene tra amici sono sempre un ottimo modo per passare la serata in compagnia divertendosi. Si chiacchiera, si ride, si mangia buon cibo: insomma, si fa di tutto per stare allegri e senza troppi pensieri.
Organizzare una cena, però, richiede organizzazione ed impegno per realizzare qualcosa di impeccabile. Ebbene, in questa guida abbiamo deciso di darvi giusto qualche consiglio per preparare una serata all’insegna del divertimento e del relax.

1. Meglio pochi ma buoni

Le cene tra amici vengono vissute meglio se si è pochi e non in tanti. Questo perché è molto più difficile che si crei del caos difficile da gestire. Buona regola è anche quella di invitare amici che non abbiano contrasti tra loro: si evita il rischio di discussioni o comunque momenti decisamente poco divertenti. Insomma, meglio pochi ma buoni per una serata tranquilla e serena.

2. Preparate un menù sfizioso

Da padrona la fa sempre il menù. Prima di prepararlo abbiate cura di chiedere ad ognuno dei vostri ospiti se sono soggetti ad intolleranze ed allergie, in modo da preparare eventualmente dei piatti alternativi. Dopo aver fatto ciò, sbizzarritevi con la fantasia. Potete optare per piatti alternativi, magari originari di altri Paese. Oppure, se non siete tipi molto bravi in cucina, ripiegate sui grandi classici per non sbagliare. Insomma, piatti sfiziosi sì ma buoni, per cui attenzione a gusti ed ingredienti.

3. Preparate per bene la tavola

Arriva il momento di preparare la tavola: non è necessario prendere posate e piatti in argento, magari acquistati da un negozio di argenteria Palermo. Potete anche usare i classici piatti in ceramica, anche se non quelli che usate tutti i giorni. Ovviamente, sarebbero da evitare quelli in plastica, sicuramente comodi per quanto concerne il lavaggio, ma anche poco eleganti. Dopo i ciò, inserite un centrotavola che possa abbellire tutta la vostra tavola, magari composto da fiori e candele, in modo da creare un’atmosfera accogliente e quasi intima.

4. Mettete un brano musicale in sotto fondo

Che ne dite di mettere un bel brano musicale come sottofondo alla vostra serata? Ovviamente vi consigliamo brani lenti, poco ritmati e chiassosi. Potete optare per la musica classica oppure per canzoni lente e melodiche, in grado di creare atmosfera ma senza rendere difficoltosa la conversazione tra i vari commensali. Insomma, scegliete voi ma sempre avendo cura dell’atmosfera che volete ottenere per la vostra cena.

Giardinaggio fai da te: idee semplici e creative per il tuo piccolo spazio verde

Migliora l’umore e allunga la vita: sono solo alcuni dei benefici che possiamo ricavare dall’hobby del giardinaggio, attività che sempre più sta affermandosi tra i tantissimi amanti del pollice verde. Avere un piccolo orticello o uno spazio verde, infatti, rappresenta uno dei modi per trascorrere il proprio tempo immersi nelle sorprese che la natura può regalare a chi confida nel potere rigeneratore del giardinaggio.

Il mondo delle piante è un universo da esplorare, l’occasione per scoprire quanto la natura può darci semplicemente affidandoci alla nostra creatività. Fiori e piante di ogni specie possono rinvigorire e giovare le nostre giornate, spesso affaticate dallo stress cittadino e da una vita frenetica che non dà spazio allo stare con se stessi.

Per potersi cimentare nella coltivazione di piante e fiori non è necessario possedere grandi aree coltivabili o tanto spazio intorno casa  ma, grazie a piccoli e semplici consigli, ciascuno di noi può sfruttare anche il balconcino o la finestra della cucina e cominciare a costruire un piccolo ma invitante orticello pieno di profumi e sapori.

Menta, basilico, peperoncino e rosmarino, ad esempio, sono solo alcune delle piccole piante che possono essere coltivate in pochi e semplici passaggi e farci evitare le file al supermercato! Basta acquistare i semi e coltivarli in piccoli vasi, curarsi di annaffiarli ogni giorno e attendere che le piantine possano germogliare e insaporire i nostri piatti con prodotti sani e genuini.

Piante e fiori delle più svariate specie per chi ha un giardino 

Fare giardinaggio richiede tempo e costanza ma anche un’apposita conoscenza dei metodi di coltivazione delle piante, ciascuna diversa per modi e tempi di coltivazione e cura richiesta, a tempo pieno in alcuni periodi dell’anno. Ciò significa che purtroppo, se non abbiamo un giardino, non possiamo piantare una specie che richiede grandi spazi per germogliare e perciò è necessario documentarsi bene su cosa possiamo coltivare o meno, a seconda dello spazio a disposizione.

Non è questo il problema di chi possiede un giardino e desidera, ad esempio, piantare una siepe di recinzione o di abbellimento. Se volete conoscere le caratteristiche del bosso, una delle siepi che segnaliamo tra le più amate e utilizzate nella creazione dei giardini, potete avvalervi della guida di Tiziano Codiferro, esperto master gardener che spiega passo passo come coltivare al meglio il Buxus.

Allo stesso modo, potete cercare online tutti i metodi di coltivazione di ogni specie di pianta esistente, di modo da creare da soli un bellissimo spazio verde così da stupire i vostri amici!

Ortaggi da coltivare nel piccolo orticello

Se non vi fidate dei prodotti acquistati al supermercato e desiderate coltivarveli da soli per essere sicuri di ciò che mangiate, potete iniziare a costruire un piccolo orticello con i vostri ortaggi a Km zero: avere un orto è un’attività divertente e stimolante e ultimamente anche di tendenza, promossa dagli ambientalisti e ideale per la nostra salute.

Gli ortaggi fondamentali da avere nel piccolo orto urbano sono pochissimi e semplici da coltivare, immancabili in cucina per la preparazione della maggior parte dei piatti. Al primo posto i pomodori, ricchi di sostanze nutritive e indiscutibilmente saporiti, piante da coltivare con l’aiuto di un sostegno.

I ravanelli, le zucchine e le barbabietole, inoltre, sono altre spiecie di piantine fondamentali nell’orticello e altrettanto utilizzate in cucina, semplici da coltivare e graziose da guardare.

Non dimenticate le carote, gli spinaci e i piselli, come anche i peperoni, la lattuga e le cipolle per avere tutto a disposizione quando si tratta di cucinare gustose frittate veloci e appetitosi contorni, con la consapevolezza di creare ricette con prodotti genuini, senza sostanze chimiche e pieni di elementi nutritivi.

come smettere di fumare senza ingrassare

Come smettere di fumare senza ingrassare: piccoli suggerimenti

Quando si smette di fumare, una delle paure che più attanaglia uomini e donne è ha un solo nome: ingrassare. Sì perché quando si dice addio ad una dipendenza, l’assunzione di peso è davvero dietro l’angolo e può diventare ben presto un deterrente per non dire addio completamente a ciò che ci fa stare male ma di cui dipendiamo.
Ebbene, se volete sapere come smettere di fumare da soli ma senza il rischio di prendere qualche chilo, seguite i nostri consigli efficaci per stare senza pensieri.

1. Scegliete il momento giusto in cui smettere

Smettere di fumare non è una cosa così semplice da fare. È necessario, infatti, possedere una grande forza di volontà e positività per affrontare tutti i momenti difficili che avverranno. Pertanto, vi consigliamo sempre di scegliere il giorno ed il periodo giusto della vostra vita, per non ricadere poi nelle vostre tentazioni. Per questo vi consigliamo di scegliere momenti nel quale vi sentite particolarmente forti e coraggiosi per combattere questa dipendenza.

2. Bevete tanto e non saltate i pasti

Bere tanta acqua non fa solo bene all’organismo ma aiuta anche a non ingrassare. Difatti, l’acqua permette di evitare il rischio di ritenzione idrica e aiuta anche ad eliminare le scorie in eccesso. Per quanto concerne il fumo, poi, i benefici sono anche maggiori. Ogni qualvolta sentite l’esigenza di fumare, bere acqua vuol dire distrarsi e scacciar via la voglia di mettere la sigaretta in bocca. Insomma, un ottimo palliativo, no?
Inoltre, abbiate cura di non saltare i pasti e di mangiare almeno 3 volte al giorno al fine di tenere sempre pronto e ben allenato il vostro stomaco.

3. Fate tanta attività fisica

Fare attività fisica non aiuta solo a dimagrire ma anche a distrarsi. Questo perché permette ad un fumatore di prendere coscienza di se stesso, delle proprie capacità e di quello che può realmente realizzare con la propria vita. Da un punto di vista fisico, poi, i benefici sono davvero tantissimi. Lo sport aiuta la respirazione, a bruciare i grassi e anche a fronteggiare tutti i problemi e inevitabilmente la nicotina causa ad un organismo. Insomma, l’attività fisica potrebbe essere definita davvero uno strumento perfetto per dire addio al tabagismo senza però ingrassare.